Novecento – Alessandro Baricco

Buongiorno a tutti,

oggi sono qui per parlarvi di Novecento di Alessandro Baricco, pubblicato nel 1994 da Feltrinelli.

Trama:

61266
Link Amazon: http://amzn.to/2EAqSzD

“Il Virginian era un piroscafo. Negli anni tra le due guerre faceva la spola tra Europa e America, con il suo carico di miliardari, di emigranti e di gente qualsiasi. Dicono che sul Virginian si esibisse ogni sera un pianista straordinario, dalla tecnica strabiliante, capace di suonare una musica mai sentita prima, meravigliosa. Dicono che la sua storia fosse pazzesca, che fosse nato su quella nave e da lì non fosse mai sceso. Dicono che nessuno sapesse il perché.Il libro è uscito per la prima volta nel 1994. Nel 1998 Giuseppe Tornatore ne ha tratto il film La leggenda del pianista sull’oceano.”

 

Cosa ne penso?

Era da molto tempo che desideravo leggere questo testo di cui avevo sentito parlare benissimo. Si tratta di un monologo di circa sessanta pagine che mi ha catturato, oltre che per la storia, anche per il ritmo della scrittura. Di solito leggo sempre “a mente”, ma per l’occasione ho preferito leggerlo ad alta voce così da riuscire quasi a dare corporeità alle parole e al loro ritmo. Infatti, il testo si presta benissimo a essere recitato poiché è stato scritto con l’obiettivo di essere messo in scena a teatro.

Novecento è un personaggio che rispecchia l’ideale romantico di un uomo che suona il pianoforte su una nave che solca l’oceano. Grazie alle sue note incanta i passeggeri e, nonostante non sia mai sceso dalla nave, la sua fama è arrivata anche a terra. Tutto ciò contribuisce ad alimentare il mito di un uomo straordinario. Baricco però ci sorprende perché, dopo aver costruito questo quadro, lo distrugge: cosa si nasconde dietro la scelta di Novecento? È veramente una scelta libera la sua?

Il monologo è narrato dal punto di vista di un trombettista che suonava anch’esso sulla nave e che aveva stretto amicizia con Novecento.

Sebbene tutto il racconto è narrato a bordo della nave, senza mai scendere nella terraferma, ciò che ho percepito alla fine del monologo è una sensazione di paura e di disorientamento rispetto alla vastità della vita. Infatti, Baricco è abile nell’usare questo contesto per esaltare ancora di più la sconfinatezza della realtà: migliaia di percorsi e di strade si diramano davanti a noi ogni giorno e ogni mattina quando ci svegliamo facciamo una scelta. Ma come si fa a trovare il coraggio di scendere e trovare la propria via? Novecento ha trovato le sue risposte. In fondo, tutti noi siamo dei microcosmi.

E voi lo avete letto? Cosa ne pensate? Fatemi sapere!

Grazie per avermi letto anche oggi, a presto

Mimi

_______________________________________

Sono affiliata Amazon. Vi lascio qui il link in caso vogliate acquistare il libro: http://amzn.to/2EAqSzD        Vi ringrazio per il prezioso sostegno che date al blog!

 

26 pensieri su “Novecento – Alessandro Baricco

      1. “Il regno dimenticato”, di Israel Finkelstein
        “Oltre la Bibbia”, di Massimo Liverani
        “La fine del pensiero occidentale”, di Charles Freeman
        “Autobiografia di un dandy”, Oscar Wilde
        e credo basta… 😉

        Piace a 1 persona

      2. Non l’ho ancora letto; è stato un suggerimento perché si parla anche di una cappella della Basilica dove vado spesso; lo leggerò presto, credo. Ad ogni modo, ti farò sapere, te lo prometto! 😉

        Piace a 1 persona

  1. Un piccolo tesoro! A me Baricco piace molto, mi piace lo stile, mi coinvolge e questo piccolo libro lo considero davvero eccezionale! E’ proprio uno di quei libri che mentre lo leggi ti trasporta altrove.

    Piace a 2 people

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...